Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
Seleziona Lingua


L' Officium S. Viti nell'Antifonario di Firenze

E' uscito nell'agosto 2010 il volume L'Officium S. Viti nell'Antifonario fiorentino del XII secolo di Giovanni Alpigiano per l'editore G. Pagnini.
Il volume ha in allegato il cd della registrazione dal vivo del concerto del 15 giugno 2009 sull'historia Viti. Prezzo: 15,00 euro



Presentazione
Con le recenti celebrazioni per il XVII centenario del martirio (2003-2004), il culto di san Vito ha dimostrato ancor oggi tutta la sua forza evocativa, la sua capacità espressiva, la sua popolarità.
Nella sola nostra penisola 15 Comuni portano il suo nome, circa 80 lo hanno come patrono, altre 46
località sono a lui intitolate e 141 chiese – e forse più – sono a lui dedicate.
Questo santo non è lontano dal cuore della gente: oggi, come allora, viene a dare protezione e fiducia, a rafforzare la nostra identità di cristiani e la nostra fedeltà a Cristo, unico Signore; invocato in tanti luoghi e da tante popolazioni, Vito, con la sua historia, viene a indicare chiare prospettive di salvezza all’intero popolo di Dio, anche a livello della vita quotidiana.
Vito è un santo giovane per una Chiesa chiamata a essere sempre giovane e vitale.
Oggi in Toscana una decina di chiese fanno memoria di lui: testimonianza di un culto che ha radici molto antiche e che trova forse le sue prime attestazioni nel VII secolo, nei pressi dell’odierna Corsignano.
L’Antifonario fiorentino del XII secolo presenta Vitus cantato dal capitolo della Cattedrale di Firenze: la sua historia si dipana attraverso antifone e responsori costruiti sul testo di un’antica passio romana del VII secolo.
Questo volume non vuole rendere l’officium Viti un oggetto solo di studio, secondo discipline filologiche: la ricerca è presente, ha un taglio specialistico, ma non è fine a se stessa.
Il punto terminale è ridare vita a quell’objet vivant che è l’officium nell’istante in cui si rende percepibile, nel momento cioè della sua declamazione e dell’esecuzione canora.
Il testo, arricchito di quel melos che amplifica l’historia S. Viti, torna a ripresentarsi carico di significati, di molteplici stimoli, nell’interpretazione di artisti impegnati a ricreare quel milieu medievale, non senza un tocco di modernità. E il tutto ritorna a essere logos cantato, declamato, cantico dell’uomo nuovo che, come scrive Ambrogio, è professione canora di fede, letizia di liberazione, grido di gioia.
Ringrazio i cari amici dell’Ensemble Vox Cordis di Arezzo, diretti dal M° Lorenzo Donati, che ci donano un’esecuzione dell’officium di particolare bellezza; l’attore Alessio Sardelli, che con bravura e vari colori di voce interpreta la “storia” in volgare preparata da Aldo Menichetti, professore emerito di Filologia Romanza all’Università di Friburgo; un ultimo ringraziamento mi sia concesso alle violoncelliste Roberta Masselli e Michelle Richter, che affiancano la vox Viti con incisi e tipi melodici elaborati nella modernità, alla prof.ssa Elena Giannarelli, dell’Università di Firenze, per i preziosi consigli, e al direttore dell’Archivio Storico dell’Arcivescovado fiorentino, prof. Gilberto Aranci, che ha saputo comprendere immediatamente la serietà di questo progetto, favorendone la pubblicazione.
Giovanni Alpigiano

Indice del volume:

Il culto di San Vito: nascita, diffusione e sua presenza in Firenze p. 7
L'Officium S. Viti nell'Antifonario di Firenze del XII secolo p. 23
Trascrizione dell'ufficio sul tetragramma e analisi musicologica p. 35
Appendice: dossier agiografico p. 65
Note al cd e curriculum degli artisti p. 69
Illustrazioni p. 89
Bibliografia p. 93

In vendita presso la Parrocchia, l'Archivio Storico dell'Arcivescovado Fiorentino, la casa editrice G. Pagnini (Via delle Lame, 35
50126 Firenze 055 6800074)
-----------------------




Con offerta libera si può ricevere il solo cd-omaggio del concerto sulla storia di San Vito, tenutosi il 15 giugno 2009 presso la Chiesa di San Francesco di Paola in Firenze.

Il testo in volgare, affidato all'attore Alessio Sardelli, voce recitante, è basato sulla passio latina BHL 8711 ed è stato preparato da Aldo Menichetti, professore emerito di Filologia Romanza all'Università  di Friburgo.
Sovente il testo, soprattutto quando è riferito a Vito, è "amplificato" da alcune variazioni su temi gregoriani per due violoncelli composte da Giovanni Alpigiano e affidate alle violoncelliste Roberta Masselli e Michelle Richter.
I brani dell'officium non seguono la disposizione liturgica ma sono inseriti come parte integrante dell'historia, seguono cioè il criterio storico-biografico.
L'esecuzione dei canti è affidata alla Schola Gregoriana dell'Ensemble vocale Vox Cordis di Arezzo, diretta dal M° Lorenzo Donati.
Compongono la Schola Gregoriana Renzo Alfini, Fernando Catacchini, Federico Daneloni, Pino Fumarola, Roberto Giani, Emilio Landini, Roberto Locci e Claudio Magi.
Qui sotto sono riportate le 37 tracce che costituiscono il cd audio.

1 – Ant. ad Magn. – O quam beatus Vitus 1’ 32”
2 – Ant. ad Invit. – Adoremus Christum regem martyrum 0’ 51”
3 – Voce Recitante – Al tempo che Diocleziano imperava, … 2’ 03”
4 – Ant. – Beatus Vitus dixit 1’ 22”
5 – V. R. – Elli è l’agnello di Dio 0’ 12”
6 – Ant. – Ipse est enim agnus Dei 0’ 54”
7 – V. R. – Infrattanto, per voluntade di Dio, il beato Vito … 1’ 16”
8 – Ant. – A cuius caritate nemo 1’ 11”
9 – V. R. – O governatore, morte non pavento 0’ 15”
10 – Ant. – Habeo enim Dominum meum 1’ 11”
11 – V. R. – Dissegli Valeriano: Tu sè di nobile stirpe 0’ 50”
12 – Ant. – Valeriano sanctus Vitus respondit 1’ 08”
13 – V. R. – Reso furente dalla pervicacia di Vito, … 0’ 26”
14 – Ant. – Tunc exclamavit Praeses 1’ 10”
15 – V. R. – Valeriano disse ad Ila: Non este un figlio 0’ 32”
16 – Ant. - Sanctus Vitus dixit Presidi 1’ 56”
17 – V. R. – Levati li occhi al cielo, nel nome di Gesù Cristo 2’ 12”
18 – Resp. – Oravit sanctus Vitus 3’ 38”
19 – V. R. – Lamentavasi il padre per lo dolore 1’ 47”
20 – Ant. – Domine Jhesu Christe 2’ 02”
21 – Ant. – Ut videant et confundantur inimici tui 1’ 13”
22 – V. R. – Così il santo Vito sanòllo 4’ 05”
23 – Ant. – Beatus Vitus Dioclitiano dixit 0’ 43”
24 – V. R. – Chiese l’imperatore se Vito potea sanare il suo figliolo 1’ 35”
25 – Ant. – Cui si perseveravero 0’ 34”
26 – V. R. – Diocleziano lo ammonì dicendo … 0’ 39”
27 – Ant. – Pro cuius nomine tormenta 0’ 42”
28 – V. R. – Allora lo ‘mperatore fé rinserrare Vito 1’ 05”
29 – Ant. in ev. – Cum apparuisset Dominus 1’ 03”
30 – V. R. – I guardiani del carcere ebbero forte ispavento 1’ 10”
31 – Resp. – O Laudanda sancta Viti merita 3’ 09”
32 – V. R. – Èranvi nell’arena più di cinquemila uomini 1’ 49”
33 – Resp. – Dum se consignaret sanctus Vitus 2’ 56”
34 – V. R. – Volsesi poi allo ‘mperatore 0’ 42”
35 – Ant. – Beatus Vitus illesus ab igne clibani 0’ 43”
36 – V. R. – Poscia esclamòe: Sia onta a te, dimonio 3’ 49”
37 – Ant. – Laudamus te, Deus omnipotens 2’ 18”

Curriculum degli artisti


Alessio Sardelli è nato a Firenze l’11 luglio 1956 ed è cresciuto tra i quartieri di Santo Spirito e San Frediano; grazie allo sport (campione in doppio assoluto di tennis tavolo e più volte nazionale) e alla costanza del Maestro Barlazzi, ha iniziato presto a uscire da “fuori le mura”, imparando a conoscere e ad amare tutta la “vecchia Europa”. Lo sport lo porta a fermarsi a Roma per qualche anno, dopo di che decide di rientrare in terra toscana, dove inizia a studiare recitazione frequentando i corsi del maestro Orazio Costa a Firenze. Lucio Chiavarelli, noto traduttore di Jarry e assistente del Costa, crede in lui e lo inserisce nei suoi primi spettacoli teatrali; si fa le ossa in varie compagnie regionali per poi approdare a Roma con Gigi Proietti, che lo dirige in due spettacoli di successo: il Dramma della Gelosia (accanto a Sandra Collodel, Pino Quartullo, Pierfrancesco Favino, Sardelli interpreta i ruoli di giudice e pizzaiolo) e, al Teatro Brancaccio di Roma, Falstaff e le allegre comari di Windsor, capolavoro shakespeariano rivisitato attraverso una sorta di rappresentazione nella rappresentazione, dove interpreti principali sono Giorgio Albertazzi, Sandra Collodel e Fiorella Rubino. E’ la volta poi del Macbeth, insieme a uno straordinario Massimo Venturiello e a una bravissima Mariangela D’Abbraccio; a questo seguiranno La Bisbetica domata (regia di A. Capone), Cyrano de Bergerac (insieme ad A. Mazzamauro, regia di G. De Feudis), Il Mercante di Venezia (dove interpreta Shylock, per la regia di Riccardo Massai, 2006, Firenze, Prima assoluta a Palazzo Pitti). Attualmente è impegnato con l’Apologia di Socrate (nel ruolo di Meleto) insieme a Paolo Bonacelli, per la regia di Riccardo Massai (Festival Magna Grecia e Teatri di Pietra). In televisione - che non ama molto - appare in varie fiction di successo, mentre nel cinema - che invece ama - lavora nel film Il Padrino - parte III di Ford Coppola; in “The Accidental Detective” prodotto dalla Corvo Cinematografica, film girato tra Firenze e gli USA, interpreta l'architetto Castelli accanto a Sarah Miles, Paolo Bonacelli, Phillippe Leroy e Ser Donald Sinden; nel film di Massimo Ceccherini “La mia vita a stelle e strisce” interpreta Carlo, il simpatico ortolano. Quando il teatro gli concede un po’ di tregua ama passeggiare tra le vie del suo quartiere fiorentino, ricordando i momenti di vita spensierata e riflettendo su ”come il tempo cambia le cose”.

L’ Insieme Vocale “Vox Cordis” fondato nel 1997 da un gruppo di cantori di grande esperienza musicale, basa l’intenso impegno e la qualità artistica sulla condivisione della gioia del far musica insieme. Il gruppo ha già effettuato molti concerti in Italia e all’estero, particolarmente apprezzato nell’esecuzione del repertorio gregoriano ed in quello contemporaneo, è stato invitato in prestigiose manifestazioni musicali. Tra i vari impegni che hanno visto protagonista l’Insieme Vocale “Vox Cordis” segnaliamo: • C.D. con brani di L. Donati, registrazione e trasmissione per Radio Vaticana (Erreffe, 1998);
• III Premio al XV Concorso Nazionale di Canto Corale “G. d’Arezzo” (1998);
• IV Premio e vari premi speciali al 38° e al 42° Concorso Corale Internazionale “C. A. Seghizzi” (1999-2003);
• tournée di concerti nell’isola di Malta per il Festival di Canto Gregoriano organizzato dal Ministero della Cultura di Malta dall’Istituto di Cultura Italiana (2000);
• Rassegna Internazionale “Virgo Lauretana” di Loreto (2001);
• festival “De ignoto cantu” monastero di Fonte Avellana (dal 2002 al 2008);
• Primo premio al 38° Concorso Nazionale “Città della Vittoria” di Vittorio Veneto (2003);
• Vincitore dell’11° Gran premio “Efrem Casagrande” di Vittorio Veneto (2003);
• Trentesima e trentacinquesima edizione degli Incontri Polifonici “Città di Fano” (2003 e 2008);
• Partecipazione al 17° Festival Corale Internazionale di Atene (2004);
• Primo Premio al Concorso Europeo per Cori di Cattedrale e Maitrisses , tenuto nell’ambito del Festival delle Cattedrali della Piccardia (Senlis, Francia 2004);
• Secondo Premio e premio speciale al 3° Concorso Nazionale di “Città di Zagarolo” (Zagarolo, 2005);
• Concerto inaugurale del Festival delle Cattedrali di Piccardia (Amiens, 2005);
• Tournée di concerti in Svizzera (Ginevra, 2005 e 2008; Lugano 2007);
• Tournée di concerti in Slovenia (Lubiana, 2005);
• Festival Arezzowave (Arezzo, 2006);
• Festival delle Cattedrali di Piccardia (Soissons, 2006);• Festival Aosta musica (Aosta, 2006);
• Festival Internazionale “le chiavi d’argento” (Chiavenna, 2006);
• realizzazione in prima assoluta dell’opera “Martinus” di Luois De Pablo (Abbeville, 2008);
• Festival delle Cattedrali di Piccardia (Abbeville, 2008);
• CD di canto gregoriano “Passio Sancti Donati” (Sismel, Edizioni del Galluzzo, 2009);
• CD di musica corale contemporanea “Vox Cordis” (Drycastle, 2009).

Il coro nell’ambito della propria attività ha collaborato con vari ensemble orchestrali effettuando alcune tournée in Toscana e proponendo musiche di Bach, Beethoven, Pergolesi, Mozart, Vivaldi e altri autori. L’Associazione Insieme Vocale Vox Cordis organizza annualmente corsi di musica corale per direttori e coristi al fine di promuovere e contribuire alla crescita artistica della coralità italiana. Nell’ambito della propria attività l’ensemble ha collaborato con l’Accademia Petrarca di Arezzo, l’Associazione Cori della Toscana, la Fondazione Guido d’Arezzo, la Feniarco e altre realtà culturali italiane. Il coro ha realizzato progetti musicali con musicisti prestigiosi come G. Acciai, M. Berrini, J. Busto, N. Corti, R. Fabbriciani, D. Fasolis, R. Gabbiani, G. Graden, S. Kuret, C. Høgset, E. Mei, V. Miskinis, P. Neuman, K. Ricciarelli, K. Suttner, P. White.
Lorenzo Donati. Compositore, direttore e violinista ha studiato ad Arezzo e Firenze, frequentando corsi di perfezionamento in composizione presso la Scuola di Musica di Fiesole e l'Accademia Chigiana di Siena. Come direttore di coro si è diplomato al corso triennale di qualificazione professionale organizzato dalla Fondazione “Guido d’Arezzo” di Arezzo con il patrocinio della Comunità Europea. Svolge intensa attività concertistica come direttore con l’Insieme Vocale Vox Cordis e l’Hesperimenta Vocal Ensemble di Arezzo e con il Vocalia Consort di Roma; con questi gruppi ha vinto vari primi premi e premi speciali in concorsi nazionali ed internazionali. Nell’ambito della propria attività ha potuto realizzare produzioni in importanti festival come la Stagione Concertistica dell’Orchestra Regionale Toscana, la Settimana Musicale Chigiana, la Stagione Concertistica della Camerata Strumentale di Prato e la Stagione lirica del Teatro Verdi di Pisa. Particolarmente apprezzato come compositore di musica vocale, le sue opere sono eseguite in vari paesi europei, incise da ensemble e solisti e pubblicate da alcune prestigiose case editrici italiane (Carrara, Erreffe, Pizzicato, Edizioni Musicali Europee). Tra gli importanti riconoscimenti in competizioni internazionali ricordiamo i premi ai concorsi “Guido d’Arezzo” di Arezzo (nel 1996 e nel 1999), “C. A. Seghizzi” di Gorizia (nel 1999 e nel 2002), “ROMA 2000” di Roma (nel 1999), “Carlo Gesualdo” di Avellino (2003), Città della Vittoria (Vittorio Veneto, 2007). Collabora inoltre con varie istituzioni culturali nazionali come l’Associazione Cori della Toscana, il Centro Studi Musicali F. Busoni di Empoli, la Fondazione “Guido d’Arezzo”, la FENIARCO, Festival Incontri Polifonici di Fano; viene invitato a tenere seminari come esperto di musica vocale ed a partecipare come membro di giuria in concorsi di composizione e di musica corale.

Michelle Richter è nata a New York (USA) il 14 novembre 1970. Nel 1990 ha conseguito il Diploma d’onore in violoncello presso il Conservatorio Nazionale della Regione di Caen (Francia). Nel 1992 si è laureata con il massimo dei voti e la lode presso l’Amherst College (Massachusetts, USA) con una tesi dal titolo L’image et la fonction de l’aristocratie dans le Mariage de Figaro de Pierre-Augustine Caron de Beaumarchais. Nel 1995 si è diplomata in violoncello al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del M° Rocco Filippini. Dopo vari premi accademici, ha eseguito concerti e ricerche musicologiche a Vienna, a Eisenstadt, a Padova (su G. Tartini, in occasione del terzo centenario della nascita). Sempre a Padova è stata primo violoncello dell’Orchestra Camerata Musicale Veneta. Si è perfezionata all’Accademia Chigiana in Siena con Misha Maisky, a Firenze (Amici della Musica) con Yo-Yo Ma. Ha collaborato con l’Orchestra da camera “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone. Presso l’Ithaca College (Ithaca, NY, USA) ha svolto attività di docenza in Musicologia e Violoncello (1994). Dal 1995 è stata membro dell’Ensemble Terzo Suono diretto da Ennio e Andrea Morricone. Dal 1997 al 1999 ha svolto attività di Marketing e Merchandising Director per la Musart Produzioni Srl di Roma e di Marketing Director di prodotti musicali della “Alternative Marketing Division – Classic & Jazz” della Polygram USA. Oggi Michelle è General Manager dello Studio di Architettura e Design Lipparini di Firenze.

Roberta Masselli ha intrapreso fin da giovanissima gli studi musicali e si è diplomata nel 1995 in violoncello presso il Conservatorio di musica “Luigi Cherubini” di Firenze, sotto la guida del M° Andrea Nannoni. Nel 2000 ha conseguito il diploma finale del “Corso Triennale di Musicoterapia” presso il Centro Toscano Musicoterapia di Firenze. Ha frequentato il 1° Corso nazionale di formazione per musicisti e insegnanti di musica, della durata di due anni (2001-2002), “L’educazione del bambino da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di E. E. Gordon” presso l’AIGAM di Roma. Si è inoltre laureata in sociologia della musica presso la Facoltà di Scienze Politiche “Cesare Alfieri” dell’Università degli studi di Firenze.
Ha preso parte a vari corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, tra i quali il Master Class presso il Conservatorio di musica “Rimskij-Korsakov” di San Pietroburgo con il M° Josif Levinson. Svolge un’intensa attività concertistica sia suonando con varie orchestre, sia facendo parte di gruppi da camera. Ha collaborato con l’Orchestra da Camera Fiorentina, con l’orchestra “Florence Symphonietta” sotto la direzione del maestro Piero Bellugi; con l’Orchestra del Valdarno, diretta dal maestro M. Rotunda, insieme ad alcuni membri del Maggio Musicale Fiorentino; con l’Orchestra “Amadeus” di Firenze; con l’Orchestra dell’Accademia S. Felice in Piazza di Firenze, diretta dal maestro F. Bardazzi; con l’orchestra GAMS del Comune di Scandicci; con l’Orchestra di sole donne “Camerata Musicale Fiorentina”, sotto la direzione di Johanna Knauf.
Ha vinto il secondo premio al Concorso nazionale di esecuzione musicale “Città di Grosseto” nella sezione quartetto. Collabora da diversi anni con l’Oversea Orchestra con la quale ha eseguito concerti con arrangiamenti originali di cover, di musica pop e ha inciso per vari artisti di musica leggera tra i quali Laura Pausini, i Pooh, Patti Pravo, Dolcenera, Raf, Marco Masini, Paolo Vallesi.
Ha svolto un’intensa attività didattica in varie scuole, comunali e private, in qualità di insegnante di violoncello, di musica di base, di musicoterapeuta e di musicainfasce® con bambini da 0 a 2 anni. Dal 2005 lavora presso Giunti Progetti Educativi – Gruppo Giunti Editore in qualità di Project Manager.


----------------------------------------------------------------------




Menù Principale
This site is powered by Cescomob